Assegno di maternità

Informazioni
 
Assegno di maternità
 Legge n. 448/98, articolo  66 e s.m.i.
Nati nell’anno 2016
 
 
 
                                                  Requisiti della richiedente
 
L’assegno spetta a donne cittadine  italiane, comunitarie e cittadine extracomunitarie in possesso di carta di soggiorno (ora denominato: permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo), extracomunitari in possesso dello status di rifugiato politico o di protezione sussidiaria, residenti nel comune di Eboli che hanno partorito, adottato o ricevuto in affidamento a scopo di adozione  un bambino.
 
Per avere il beneficio in misura intera, le mamme  non devono beneficiare di altro trattamento previdenziale di indennità di maternità. Qualora fossero beneficiarie di una tutela economica di maternità di un importo inferiore al presente assegno possono richiedere la quota differenziale.
 
Il requisito economico per fruire di quest’assegno per l’anno 2016 è avere un ISEE  inferiore a € 16.954,95 .
 
 
 
                                                         Modalità di richiesta del cittadino
 
Il modello di domanda va ritirato presso:
  • Ufficio Relazioni con il Pubblico, sito in Via M.Ripa oppure scaricato dal sito istituzionale del Comune http://www.comune.eboli.sa.it  –sezione modulistica –Servizi sociali;
Una volta compilato, va presentato all’Ufficio Protocollo del Comune, sito in Via M.Ripa, entro sei mesi dalla nascita, dall’adozione o dall’affidamento preadottivo del figlio (termine perentorio).
 
                                                Documentazione da presentare
 
  • Modello di domanda compilato e firmato dalla madre richiedente, corredato da copia del documento di riconoscimento in corso di validità;
  •  Dichiarazione Sostitutiva Unica e Attestazione ISEE 2016.
 
                                                                Importo
 
L’ammontare dell’assegno è annualmente stabilito in misura di 5 mensilità e viene liquidato in un’unica soluzione. Per le nascite avvenute nell’anno 2016  l’importo è € 1.694,45 (338,89 x 5 mesi).
 
 
                                                                   Chi procede e come
 
COMUNE = verifica i requisiti per la concessione dell’assegno;
INPS =  Eroga la prestazione soltanto con  accredito sull’IBAN del conto corrente o libretto, postale o bancario, intestato alla richiedente (anche cointestato con altra persona). Sono  ammesse anche le carte prepagate tipo Superflash, Poste Pay  ecc., munite di IBAN.
 

                                                                  Attività del Comune
 
  • Informazione agli interessati – URP – Ufficio Politiche Sociali;
  • Ricezione delle domande da protocollare – Ufficio Protocollo Generale;
  • Ricezione delle domande protocollate e concessione dell’assegno – Ufficio Politiche Sociali;
  • Trasmissione dei dati all’Inps per la liquidazione dell’assegno – Ufficio Politiche Sociali.
  
 
                                                                             Tempi
 
Il Comune autorizza l’INPS alla liquidazione dell’assegno di maternità, entro 60 giorni dalla data del protocollo, salva la necessità di richiedere integrazioni.
Il pagamento dell’assegno viene effettuato dall’INPS entro 45 giorni dalla ricezione dei dati trasmessi dal Comune.
 
 
Ufficio
Piano di Zona
tel: 0828 - 328351
fax: 0828 333295
mail: info@pianodizonaeboli.it
pec: comune@pec.comune.eboli.sa.it

Orari
 mattinapomeriggio
Lunedi
Martedi8.30 - 12.3015.30 - 17.30
Mercoledi
Giovedi8.30 - 12.30
Venerdi
Sabato
Domenica

Responsabile
Volpicelli Giovanna
tel: 0828 1842670
mail: g.volpicelli@comune.eboli.sa.it



Tutte le schede